lunedì 8 ottobre 2012

Le Dôme de Provence (cupola con crema alla lavanda e mandorle)

Scroll down for English

Buona settimana a tutti,
oggi sono un pò polemica....vi prego di scusarmi, sono sicura che mi capirete...
Dico perchè per avere una stabilità lavorativa dignitosa noi del sud dobbiamo fuggire, distaccarci dai nostri affetti, vivere in luoghi che non ci appartengono? Perchè non siamo liberi di scegliere se volere andare o restare? Perchè ancora oggi la questione meridionale è un fatto attualissimo? Perchè non è cambiato nulla? Perchè con tutte le risorse, i cervelli, le energie, il territorio, il cibo, la ricchezza delle tradizioni, dobbiamo fare le valige?

Sono amareggiata....davvero tanto....forse perchè un mese fa questa decisione l'ha dovuta, a malincuore, prendere la mia dolce sorellina Sabrina, una ragazza brillante, sveglia, intelligente.... in meno di un mese a Milano ha fatto una decina di colloqui, in un anno qui a Napoli ne aveva fatti la metà... oggi è il suo primo giorno di lavoro, è stata assunta!....
Vivo sentimenti contrapposti...Sono felicissima e malinconica....perchè non so quando la rivedrò! Lei è parte di me, la amo, è la mia vita non posso che augurarle che la sua salute e la sua energia sprizzino sempre da tutti i pori,  che la sua vita sia felice e colorata, che i suoi successi siano in continua ascesa, che sia forte, che creda in se stessa e nei suoi sogni, che ami.... così poi l'amore le tornerà come un boomerang sempre, sempre indietro!!!!


Le Dôme de Provence l'ho preparato per lei,  oggi è il suo compleanno,  adora pasticciare come me, è sempre stata la cavia dei miei esperimenti senza mai tirarsi indietro, giudice critico ed obiettivo...quando preparai per la prima volta la crema alla lavanda....ne assaggiò tutte le varianti, quella che vi propongo è la versione vincente, quella che piace a lei, una crema dolce e delicata che chiudendo gli occhi riporta ai prati fioriti della Provenza.


Sabrina Auguri! e ricorda:
La vita è un’enorme tela: rovescia su di essa tutti i colori che puoi. (Danny Kaye)



"Le Dôme de Provence" perchè la lavanda essiccata che ho utilizzato proviene dalla Provenza e la forma rotonda ricorda una cupola.





Per la torta base:
120gr di farina
30gr di farina di mandorle
120gr di zucchero
2 uova
100gr di burro fuso
2 cucchiani di lievito per dolci
1 bustina di vanillina pura 100%
1 pizzico di sale

Ai fornelli:
Ho montato le uova con lo zucchero per 10 minuti, ho mescolato le farine con il sale, la vanillina e il lievito, le ho setacciate e ne ho aggiunto un cucchiaio alla volta al composto di uova e zucchero, ho mescolato bene ed alla fine  ho aggiunto il burro fuso, ho continuato a mescolare per qualche minuto.
Ho infornato a 180° in forno preriscaldato per 30 minuti.

Per la crema alla lavanda:
1 uovo intero
1 tuorlo
3 cucchiai di zucchero 
1 cucchiaio e mezzo di farina
300ml di latte
1 cucchiaio di panna da cucina
1 cucchiaino colmo di fiori di lavanda essiccati

Ai  fornelli:
Ho mescolato le uova con lo zucchero e la farina fino a fare diventare il composto liscio e spumoso, in un pentolino ho riscaldato il latte con la lavanda, ho portato ad ebollizione, quindi l'ho filtrato.
Ho aggiunto il latte al composto, ho mescolato bene e ho rimesso sul fuoco fino a far diventare la crema liscia ed omogenea. Ho spento e ho lasciato che si raffreddasse, mescolando di tanto in tanto onde evitare la formazione della pellicina in superficie. Una volta fredda vi ho aggiunto un cucchiaio di panna da cucina.

Per la decorazione:
200ml panna montata
100gr mandorle pelate 
1 cucchiaio di miele diluito con un cucchiaio di acqua calda
Fiori di lavanda freschi
2 gocce di colorante alimentare lilla

Ho tagliato la torta in fette spesse circa 1,5cm, le ho disposte  in una ciotola in senso verticale, le ho spennellate con del miele e le ho spolverate con un cucchiaio di mandorle tritate grossolanamente, vi ho versato la crema alla lavanda, ho pressato bene e ho chiuso la base con delle altre fette di torta, ho riposto in frigo per circa un paio d'ore. 
Passate le due ore, ho capovolto la cupola nel piatto, l'ho decorata con la panna montata, le mandorle e i fiori di lavanda.


Le Dôme de Provence (Dome cake with lavander cream and almonds) 



I prepared "Le Dôme de Provence" for my youngest sister birthday, she loves cooking like me, she has always been the guinea pig of my experiments without flinching, she's a critical and objective judge.
The first time I prepared  the lavander cream she tried all variants, what I propose is the winning version, the one that she loves most, it's a sweet  and delicate craem, if you close your eyes it will bring you  to the flowering meadows of Provence.



For the base cake:
120g of flour
30g ground almonds
120gr of sugar
2 eggs
100g melted butter
2 teaspoons of baking powder
1 teaspoon of vanilla extract 100% pure
1 pinch of salt

Method:
I mixed the eggs with the sugar for 10 minutes, I mixed the flour with the salt, vanilla and baking powder,  I added a tablespoon at a time to the compound of eggs and sugar, I mixed well and I finally added the melted butter, I continued to blend for few minutes.
I baked at 180 ° in a preheated oven for 30 minutes.

For the lavander cream:
1 whole egg
1 egg yolk
3 tablespoons of sugar
1 tbsp of flour
300ml milk
1 tablespoon heavy cream
1 heaping tablespoon of dried lavender flowers

Method:
I mixed the eggs with  sugar and flour until the mixture became smooth, in a  saucepan I heated the milk with the lavender, I let it boil, so I filtered.
I added the milk to the mixture, I mixed well and put it back on the fire to make the cream smooth and homogeneous. I turned it off and left it to cool, stirring occasionally to prevent the formation of the cuticle surface. Once cool I added a tablespoon of cream.

For the decoration:
200ml whipped cream
100g blanched almonds
1 tablespoon of honey diluted with a tablespoon of warm water
Fresh lavender flowers
2 drops of food coloring lilac

Method:
I cut the cake into thick slices about 1.5 cm, in a bowl I arranged them vertically, I brushed with honey and I sprinkled with a tablespoon of chopped almonds, I poured the lVnder cream, I pressed well and I closed the base with other slices of cake, I put in the fridge for a couple of hours.
Spend two hours, I turned the dome into the plate, I decorated with whipped cream, almonds and lavender flowers.









Con questa ricetta partecipo al contest "La mandorla" del blog  Un tavolo per quattro 




Con questa ricetta partecipo al contest "Wow che dolce!" del blog  Arricciaspiccia in collaborazione con Noberasco






56 commenti:

  1. Fantastica, sembra davvero un dipinto. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva,
      grazie per i complimenti e per esserti aggiunta ai miei lettori!
      Un bacio

      Elimina
  2. Ciao! Ma certo che mi fa piacere, avere questa fantastica ricettina nel mio contest! Vado subito ad inserirla. Grazie per la tua partecipazione, anch'io ti ho conosciuta tramite Morena e sono già fra i tuoi lettori. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo: auguroni per la tua sorellina, sia per il compleanno che per la nuova esperienza di lavoro. :)

      Elimina
    2. Ciao Maria Grazia,
      ti ringrazio per tutto...sei carinissima!
      Un bacio

      Elimina
  3. Cara Paola, auguroni di cuore alla tua sorellina e in bocca la lupo per il nuovo lavoro!!
    Questo dolce è stupendo!!Buonissimo!!
    Bravissima e buona settimana

    RispondiElimina
  4. pura e semplice golosità!
    complimenti!
    felice lunedi!

    RispondiElimina
  5. In bocca al lupo per tua sorella. Ti capisco, anche io dopo la laurea mi sono trasferita a Padova. Il lavoro è un grosso problema. Questo dolce mi consolerebbe proprio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia,
      crepi il lupo....grazie per essere passata!
      Piccola...il lavoro è una vera piaga sociale ...speriamo che cambi qualcosa, intanto mangia una fetta virtuale del mio dolcino!
      Un bacio

      Elimina
  6. Hai ragione ad essere amareggiata non è giusto dover andare lontano per trovare lavoro !! Bisogna che le cose cambino!!! È duro doversi staccare dagli affetti!!
    La tua torta e' un esplosione di dolcezza e faccio gli auguri e un in bocca al lupo a tua sorella!!!
    Baci cara

    RispondiElimina
  7. il tema del sud...ci sarebbe da riempire 2-3 quaderni...importante che e stata assunta e le faccio tantissimi auguri e un grosissimo in bocca al lupo....la crema alla lavanda mi intriga molto…..buon lunedi,un abbraccione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tina,
      eh si libri e libri dovremmo scrivere!!!
      Grazie mille per gli auguri e i complimenti!
      Un bacio

      Elimina
  8. Carissima Paola! Quanto hai ragione, non posso che essere d'accordo con te... Qui al sud è terribile la situazione lavorativa, tanti giovani vanno via, molti anche all'estero... perché non possono avere la stabilità e la sicurezza che meriterebbero. Non è giusto, no! Sono comunque felicissima per tua sorella e le faccio i miei migliori auguri, di buon compleanno e per una vita felice e ricca di successi! Complimenti per questo dessert golosissimo e raffinato, una vera delizia! :) Un abbraccio e buon inizio settimana! Smack! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale,
      io ho mezza famiglia sparsa in giro per l'Italia del nord...qui non si trova niente di buono...Grazie mille per le tue dolcissime parole, gli auguri e i complimenti!
      Un bacio e buona giornata!

      Elimina
  9. auguri a a Sabrina !!
    Guarda, per quanto riguarda noi del sud (io sono calabrese) e del ns. "errare vagabondo" è da sempre che dico: che schifo !!! Da me trovi lavoro se sei figlia di, nipote di, moglie di, amante di......L'Italia è un paese che per niente valorizza le sue risorse intellettuali. Il male è che le nuove generazioni continuano questa tradizione clientelare e cercano un post dal politico, dall'amico di papà......
    Mah !!! mangiamoci su dai....ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ivana,
      è proprio così speriamo che prima o poi cambi qualcosa almeno per i nostri figli....
      Un bacione ti ringrazio per i complimenti e gli auguri a Sabrina.

      Elimina
  10. Hai ragione in pieno. E oltretutto una volta andata via senti per sempre nostalgia di casa perchè, e scusami il luogo comune ma io lo sperimento tutti i giorni sulla mia pelle, il calore del sud al nord non si trova 8e io non sto nemmeno al nord ma solo al centro...).
    Come al solito gai preparato un dolce fantastico e moooooolto bello ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani,
      la cosa triste è che non c'è scelta...
      Grazie mille per i complimenti e per essere passata!
      Un bacio

      Elimina
  11. Ciao Paola,
    io purtroppo sono ormai dell'idea che il nostro paese non sa valorizzare le sue risorse, è come se essere capaci fosse passato in secondo piano rispetto ad altro. Sono amareggiata anche io per questo.
    Ma passando alle cose belle ... adoro gli ingredienti che hai usato per questo dolce. Un bacione e tanti auguri alla tua sorellina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cri,
      questo paese deve cambiare....grazie mille per le tue parole e per essere passata!
      Un bacio

      Elimina
  12. Vedila sotto questo punto di vista:
    se restava prima o poi un lavoro lo trovava alle seguenti condizioni:
    1 - in prova per un paio d'anni (GRATIS OVVIAMENTE)
    2 - quasi assunta ma ancora in prova (in nero a 400 euro al mese)
    3 - licenziata senza mai essere stata assunta perché ha deciso di sposarsi (e si sa che dopo il matrimonio c'è la maternita')

    e poi vedila sotto questo punto di vista:
    Milano è una bella città per lo shopping di ogni tipo, i corsi di ogni tipo, le idee di ogni tipo e le conoscenze di ogni tipo. Quindi vai di low cost ed organizzatevi, sarà divertente.
    In bocca la lupo alla tua sorellina, ed un abbraccio a te!
    ALice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice,
      hai fotografato la realtà....bravissima...io ho lavorato alle condizioni dei punti 1.2.3...tristissimo!!!
      Per questo sono felice per mia sorella...poi Milano è una città ricca di opportunità...mi domando cosa possiamo fare per cambiare?
      Grazie per le tue bellissime parole!!!
      Un bacio e buona serata

      Elimina
    2. Non lo so, la situazione l'ho fotografata bene perché l'ho vissuta anch'io. Anzi le esperienze le ho provate tutte e due ed alla fine sono stata contenta di averle fatte. Come si possano cambiare le cose, proprio non lo so. Ogni volta che si fa un passo avanti, se ne fanno tre indietro, purtroppo.
      baci
      alice

      Elimina
  13. hai ragione, purtroppo ancora oggi il sud dell'italia rimane problematico sotto il punto di vista lavorativo.
    Ne ho alcuni esempi in famiglia.
    Il tuo dolce è dolce come lo è il tuo amore che ci hai dimostrato per tua sorella.
    Un in bocca al lupo per il nuovo lavoro ed auguri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pamelina,
      sei dolcissima....
      Un bacio e buona serata

      Elimina
  14. questo dolce oltre ad essere originale deve essere a dir poco squisito, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      grazie mille per i complimenti e per essere passata!
      Un bacio

      Elimina
  15. belle e deve essere anche buono!!
    brava Paola!!bacio!1

    RispondiElimina
  16. applausi, applausi, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  17. Prima di tutto auguri per la tua sorellina, secondo ti capisco e mi spiace tanto che tu ti sia dovuta separare dalla tua sorellina :)
    Molto particolare questo dolce, ma mi stuzzica molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela,
      grazie mille per gli auguri e per i complimenti!
      Un bacio

      Elimina
  18. Bellissimo questo dolce, non lo conoscevo...mi hai aperto un mondo per il prossimo compleanno in famiglia...
    Complimenti! Auguri alla sorellina per compleanno e lavoro...
    Fra qualche mese sarò costretta a seguirla anche io, in cerca di lavoro nella capitale della finanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Artemisia,
      è un piacere conoscerti....ti ringrazio per esserti unita ai miei lettori, per gli auguri a Sabry e per i complimenti!!!
      Vengo a trovarti!
      Un bacio
      Paola

      Elimina
  19. "l'amore le tornerà come un boomerang sempre, sempre indietro!"sounds so beautiful in Italian!
    I love Provence I love lavender!
    Very tasty, flavorful and original!

    RispondiElimina
  20. Ciao Paola, capisco il tuo sfogo, anch'io ho un fratello che lavora all'estero e una sorella che probabilmente seguirà la sua stessa sorte perché qui a Roma è difficilissimo trovare un lavoro!! Devo ammettere però che mio fratello è molto felice, si è ambientato subito e ora ha una bellissima famiglia, certo mi piacerebbe vederlo di più però oggi ci sono tanti mezzi per sentirsi e che aiutano ad accorciare le distanze!! Complimenti per la torta, sono certa che tua sorella l'avrà apprezzata tantissimo!!
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessia,
      hai ragione con la rete si può raggiungere qualunque luogo in un click...
      Grazie mille per il tuo commento...sei molto carina e dolce!!!
      Un bacio

      Elimina
  21. Innanzitutto Tanti auguri a Sabrina!!!!!
    Capisco la tua amarezza... il sud purtroppo non offre ciò che è possibile trovare al nord perchè l'industria è concentrata al nord. Scappare e andare a Milano è indice di grande senso di responsabilità, di voglia di far valere le proprie capacità, intelligenza e tenacia... stimo molto tua sorella per questa scelta e, vedila così: avrai un buonissimo motivo per farti un bel viaggetto ogni tanto!!!
    E portale un bel dolce, sei bravissima a realizzarli!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Morena,
      grazie mille per il tuo dolce commento....si si sto già programmando una capatina a Milano!!!
      Un bacio

      Elimina
  22. Ciao Paola! Non sai quanto ti capisco. Condivido in pieno il tuo sfogo perchè anche io mi trovo nella tua stessa condizione. Vivo in Sicilia ma a malincuore ho preso la decisione di provare a trovare lavoro al Nord! Se così fosse lascerei qui mia sorella, come la chiamo io ogni tanto "un pezzo del mio cuore" che amo più della mia vita e che spesso pasticcia con me in cucina!! Sarebbe per entrambe una vera sofferenza... e una grandissima ingiustizia! Io voglio essere ottimista e sperare che ognuno trovi lavoro, felicità e soddisfazione accanto alle persone che più ama.... Tanti auguri a Sabrina! un abbraccio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gioia,
      sarebbe bello almeno avere l'opportunità di scegliere...non c'è nemmeno questo.
      Ti auguro di trovare il tuo equilibrio lavorativo dove vivi e vicino ai tuoi affetti!
      Grazie mille per il dolce commento!
      Un bacio

      Ps. Grazie ancora per avermi assegnato la vittoria del contest...non ci posso ancora credere!!!!

      Elimina
  23. Ma perchè mi devi far piangereeeee?????? Ho appena letto! E' vero ho amato da subito l'idea della crema alla lavanda...è diventata subito la mia crema preferita! graize Paola...non vedo l'ora di mangiarla :D mmmuuuuuakkkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amore quando torni rifarò una cupola grandissima come quella di San Pietro!!!
      Un bacione immenso!
      TVB

      Elimina
  24. e grazie anche a tutti voi, lettori del blog x gli auguri!

    RispondiElimina
  25. E io mi ero persa questa ricetta?! Che folle che sono!!!
    E' bellissima e deve essere deliziosa..la crema alla lavanda?! Sei un genio, non c'è storia! Mi piace tantissimissimo!!! Grazie grazie grazie!
    E ora passiamo aquello che hai scritto all'inizio...ti capisco, non immagini quanto...anche io ora mi trovo in un momento molto complicato. Lavoro per una società molto grande, quella in cui ho sempre sognato di lavorare e ora la situazione, si sa, non è per niente semplice, e mi incavolo un sacco se penso che rischio di perdere tutto non per colpa mia, ma per questa cavolo di situazione mondiale che si è creata...la soluzione potrebbe essere ancdare a Sydney per due anni...si, figurati! Che bello! Ma se poi ci penso bene, dovrei lasciare tutto quello che ho qui, tutte le persone a cui voglio bene, tutto quello che ho costruito, per poi ritrovarmi a tornare in italia a 30 anni con un bel bagaglio, sicuramente, ma dovendo ricominciare tutto da capo...ecco, non so se me la sento e ti giuro che questa cosa mi sta logorando giorno dopo giorno...Scusa lo sfogo tesorino, ma avevo bisogno di parlarne con qualcuno, lo tengo dentro da troppo e leggere il tuo post mi ha fatto pensare a tutto quello che ho dentro...
    Mi ci vorrebbe un pezzetto della tua deliziosa torta!
    E che poi, con tua sorella mi ci potrei vedere! Anche io sono a Milano per lavoro!
    Grazie cucciola! Metto subito la ricetta in lista!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara piccola Ema,
      ti capisco...sono felice che abbia voluto condividere con me la tua situazione...questo non fa altro che confermare che il nostro paese non valorizza le risorse, le fa scappare per il mondo ad alimentare l'economia di altri paesi...che tristezza! Sono sicura che qualunque decisione prenderai, riuscirai a sfruttarla nel migliore dei modi e ne trarrai soddisfazioni e successi...sei bravissima...io tifo per te lo sai!!!
      Dirò a Sabry di contattarti...
      Grazie mille per le tue dolci parole e per i complimenti!
      Un bacione immenso!

      Elimina
  26. Ciao Ema...è un piacere conoscerti!! Da quando sono partita un mese fa, non ho più avuto il tempo di dedicarmi a leggere con attenzione tutte le evoluzioni della mia sorellona...è in gamba ed è emozionante accorgersi che siete in tanti a seguirla e ad apprezzarla! per me la famiglia ha un valore inestimabile e solo oggi, che mi sono fermata un attimo ad ascoltare il mio cuore, ho pianto di nostalgia!!Non pensavo mi sarebbero mai mancati i litigi con mia madre! Mi ritengo davvero fortunata perché armata di poco coraggio ed una valigia color big bubble sono riuscita dopo solo un mese a trovare un lavoro che mi piace anche se dovrò "buttare il sangue" come si dice a Napoli!!!...Certo in questo mese me ne sono successe di cose...l'unica certezza che avevo quando sono partita è svanita dopo 2 settimane e mi sono ritrovata, senza fidanzato, senza lavoro e senza la mia famiglia....ho fatto un bel respiro, di quelli che fai quando senti che se non reagisci, soccombi....ed eccomi qui! Certo, non è andato tutto secondo i piani, per esempio non sono a Milano in un appartamento al centro con la persona con cui credevo di costruire qualcosa, ma a Novara dagli zii a cercare di fare nuove amicizie!!...ma poco male!!!!Sono sempre io e so che ce la farò...Appena posso cercherò una casa tutta mia!Se passo a Milano mi farebbe piacere incontrarti.....Besitosssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me farebbe davvero piacere!!!
      Ti lascio la mia mail: ema.arricciaspiccia@gmail.com! Scrivimi così ci scambiamo i numeri e quando passi di qui ci vediamo :)!
      E per quanto riguarda i cambiamenti radicali e che ti fanno un po' soffrire cerca di pensare che ogni cosa succede perché è giusto che succeda e che porterà sicuramente a qualcosa di insapettatamente bello che altrimenti non sarebbe mai potuto accadere (io ho imparato a ragionare così quando facevo atletica, ho corso per 10 anni e quando le gare non andavano bene pensare così mi dava la forza di ricominciare ad allenarmi ancora più intensamente di prima!)...Andrà tutto bene! E sorridi pensando a ciò che hai di bello, una sorella speciale, una famiglia che ti vuole bene e che è orgogliosa di te e un lavoro che oggi come oggi è una gran cosa avere :)! Ti abbraccio forte e sentiamoci, mi raccomando!!!
      Ema

      Elimina
  27. Davvero molto raffinata e .. provenzale :) Brava ottima idea e ottima presentazione !!

    Se ti va di passare a trovarci ne saremo felici!! E unisciti ai lettori fissi !
    Baci !!

    http://duecuorieunapadella.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      grazie mille per i complimenti vengo subito a conoscerti!
      Un bacio
      Paola

      Elimina
  28. Un dolce davvero godurioso! Grazie Paola per averci addolcito la giornata con questa ricetta!
    Abbiamo pubblicato la foto in un album creato sulla nostra pagina di Facebook (https://www.facebook.com/Noberasco). E stiamo pensando anche a una piccola sorpresa extra per la ricetta che riceve più “Mi Piace” :-)

    RispondiElimina

Grazie mille a tutti quelli che vorranno lasciare un consiglio, una critica o un semplice saluto!
Con affetto
Paola

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...