martedì 26 marzo 2013

A Pastier e’ ferellini (Pastiera di pasta dolce)


Amici miei oggi condivido una ricetta della tradizione della mia città “A pastier e’ ferellini” è un dolce tipico pasquale di Torre del Greco, appartenente alla cucina povera, facile da preparare e con un sapore tutto da scoprire, è fatta con ingredienti semplici, la pasta, i capellini d’angelo che in dialetto sono chiamati “ferellini”, le uova, gli aromi e il latte, è  un dolce di casa, sarà difficile trovarne una versione standard e non la troverete in  pasticceria.

La cosa più divertente e singolare, secondo me, è che ogni famiglia ha la sua versione, i suoi segreti, le proprie variazioni , per questa ricetta devo ringraziare mia suocera che a sua volta ha ereditato diverse ricette alle quali attinge e che nel corso degli anni ha creato la sua versione di famiglia.

Nella mia ricerca mi sono accorta che ci sono infinite varianti, per esempio c’è chi non utilizza nessun tipo di grasso, chi aggiunge le scagliette di cioccolato, chi omette il cedro, chi la spolvera con zucchero semolato appena uscita dal forno, chi la riveste con pasta frolla….

Ora non vi resta che preparare la vostra versione e immergervi nel passato, assaporando i profumi, le consistenze e i sapori di un tempo…. 

 

Per una pastiera di circa 22 cm di diametro:

250gr di capellini d’angelo
250gr di zucchero
50gr di burro
1 pizzico di sale
400ml di latte
4 uova grandi
La scorza grattugiata di un’arancia
La scorza grattugiata di un limone
La premuta di un’arancia
La premuta di mezzo limone
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di cannella
1 fialetta di fiori d’arancia
Qualche goccia di millefiori
Cedro a piacere


Ho lessato la pasta per un minuto e mezzo in abbondante acqua salata, l’ho scolata e l’ho messa in una ciotola con il latte, lo zucchero e il burro, l’ho lasciata riposare per circa tre ore.
Passato il tempo vi ho aggiunto la premuta degli agrumi, la scorza dell’arancia e del limone, gli aromi, il cedro e le uova precedentemente sbattute, ho mescolato bene fino a che tutti gli ingredienti fossero ben amalgamati. Ho imburrato e infarinato una teglia di 22 centimetri e vi ho versato il composto avendo cura di coprire bene tutta la pasta con i liquidi, l'ho poi coperta con dei fiocchetti di burro. Ho infornato in forno preriscaldato a 180° per ca. 50 minuti. Vi accorgerete che sarà pronta quando avrà assunto un bellissimo colore dorato, quando sarà croccante all’esterno e ben umida e morbida all’interno.
Una volta sfornata l’ho lasciata riposare per diverse ore, prima di servirla vi ho spolverato dello zucchero a velo.


tutte le istruzioni sulla mia pagina facebook 



Grazie per essere passati di qui e per il vostro affetto :)

Kisses and keep in touch





13 commenti:

  1. Ciao tesoro miooooo <3 Avevo già ammirato questo dolce su Fb, sai che non lo conoscevo? Deve essere delizioso, mi è venuta tanta voglia di provarlo e prepararlo! :D Sei sempre bravissima e sono strafelice di leggerti amica mia! Ti voglio bene, sei unica! <3 Un abbraccio forte, buonanotte :) :**

    RispondiElimina
  2. Cocca... ma pensa te: campania per campania non conosco questo dolce... ma è delizioso e profumato! Un bascio amica mia <3

    RispondiElimina
  3. Un dolce meraviglioso Paola!!! Mamma mia che bontà che deve essere!! Non l ho mai provato ma deve essere buonissimo!! Bravissima come sempre, un bacione

    RispondiElimina
  4. Paoletta eccoti di nuovo,sono contenta.Ma sai che vedo questo dolce per la prima volta?! è particolarissimo e quella parolina "i ferellini" che bella!
    bravissima cara un dolce per me da scoprire!
    Z&C

    RispondiElimina
  5. la versione da queste parti, invece, è l'ultima che hai detto, ossia col guscio di frolla, ma senza le spremute.

    RispondiElimina
  6. Porca miseria!!!! non ho mai assaggiato questo docle di pasta!!!! deve essere delizioso davvero!!!! bacioni e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  7. Paola ma lo sai che invece a Salerno non si fa? Pensavo non fosse un dolce tipico Campano! Cosa mi hai fatto scoprire :D
    Però io voglio assaggiare la tua! ^_^

    RispondiElimina
  8. Oh Paola, bentornata, ma lo sai che mi mancavi, e non lo dico per cortesia, sia chiaro! Sono felice di essere di nuovo qui, ospite del tuo spazio e della tua cucina, a lasciarti un commento.
    E poi con che delizia, un dolce di cui ignoravo l'esistenza, ma rustico ed antico come piace mai, una ricetta in cui la tradizione è un ingrediente fondamentale!
    Un bacio, a presto :)

    RispondiElimina
  9. Paoletta dolce, come sai avevo già visto il post su fb, oggi però ho voluto leggere con calma la ricetta, che delizia tesoro! Ti giuro che è la prima volta che mi imbatto in un dolce fatto con la pasta, la commistione dei sapori agrumati poi dovrebbe donargli una freschezza unica, mi segno la ricetta!
    Un abbraccio grande
    Tvb!

    RispondiElimina
  10. Ciao Paola e bentornata!
    Che meravigliosa torta della tradizione che ci proponi...io intanto prendo nota.
    Un bacio e buona Pasqua!!

    RispondiElimina
  11. Grazie per la ricetta! Devi sapere che questo dolce era un "cavallo di battaglia" della mia Zia Gemma che non c'è più. Entrare in casa sua in questi giorni era un'esperienza emozionante per i cinque sensi. Il caso ha voluto che il quaderno/vangelo delle ricette, databile ai tempi di mia nonna, andasse perso ed io mi sento privata di un pezzo della storia della mia famiglia. Su quel famoso quaderno c'era anche la ricetta della mitica pastiera di pasta di zia: ce l'ho davanti agli occhi con l'oro della crosticina croccante, punteggiato dal cedro e dalle scagliette di cioccolata, ma il ricordo olfattivo è anche più forte per l'aroma ineguagliabile di agrumi e vainiglia.
    Ora ho deciso di appropriarmi dei tuoi suggerimenti.
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  12. Un rapido saluto ed un augurio sincero per una serena Pasqua!

    RispondiElimina
  13. E' proprio questo il bello dei dolci (ma dei piatti in genere) della tradizione. Ogni famiglia ha la sua ricetta perfetta! La tua è molto ma molto ma molto golosa....
    Tanti cari auguri ed un grande abbraccio.
    alice

    RispondiElimina

Grazie mille a tutti quelli che vorranno lasciare un consiglio, una critica o un semplice saluto!
Con affetto
Paola

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...